Mense per i bambini poveri

Il COMIF, nell’ambito del primo progetto Magdalena e in stretta sintonia con Monsignor Roberto Bordi, dal 2009 si è impegnato a livello progettuale e operativo affinché quotidianamente centinaia di bambini boliviani avessero non solo cibo a sufficienza per un sano sviluppo corporeo ma, anche un vero e proprio punto di riferimento sereno e familiare dando un aiuto concreto contro le numerose difficoltà che si incontrano nella vita di ogni giorno. Con il trascorrere del tempo le tre mense per bambini e quella per adulti di Magdalena (circa 600 persone ogni giorno) offrono ai bambini, agli indigenti e alle famiglie che ad esse si rivolgono un aiuto che va oltre il semplice pasto, creando intorno alle mense una vera e propria rete di solidarietà che ha reso possibile offrire anche altri tipi di servizi come, ad esempio, ambulatorio, farmacia e corsi di aggiornamento.

mense-01 mense-02 mense-03

Di rilevante importanza è anche il doposcuola, che trova il suo punto di riferimento nel Missionario, impartito da giovani, adulti, volontari e docenti, questa attività è quanto mai necessaria sia per colmare lacune nelle varie discipline, dovute spesso alle assenze per le avverse condizioni climatiche, sia per generare autonomia di pensiero per trovare, un giorno, impieghi dignitosi ed essere in grado di far valere i propri diritti. Grazie alla generosità e al lavoro dei religiosi e delle religiose i bambini e gli indigenti sono tutti conosciuti, uno per uno, e ricevono, per quanto possibile e nei limiti delle risorse disponibili aiuti mirati e diversificati. Nei giorni delle festività religiose, nazionali e delle diverse etnie locali vengono organizzati pranzi speciali ai quali partecipano spesso il Vescovo e  le autorità locali; la Santa Messa comunitaria, i giochi, la musica, i canti e i balli completano e arricchiscono queste giornate dedicate alla serenità, alla solidarietà e all’amicizia. I risultati positivi ottenuti sono frutto della collaborazione tra i sostenitori del Comitato,italiani e stranieri, e i numerosi animatori e volontari della Missione, cuochi e cuoche non professionisti, che offrono con amore il loro tempo a chi ha più bisogno. Altre mense sono in fase di progettazione e di realizzazione in altre Missioni nel dipartimento del Beni.