2016-05-30-photo-00000045

Collevalenza, un abbraccio di speranza! – 09/04/2016

Il primo pellegrinaggio organizzato dal COMIF si è tenuto il 9 aprile al Santuario di Collevalenza (vicino Todi) dedicato all’Amore Misericordioso. Questo luogo sacro é sorto grazie al forte impegno e grande fede della Beata Madre Speranza, suora di origine spagnola, guidata dalla Divina Provvidenza in tutta la Sua vita.

Lei é ancora li, con le braccia aperte, pronta ad accogliere tutti coloro che arrivano per cercare consolazione, misericordia, una grazia particolare, un
momento spirituale … una speranza! Nessuno resterà deluso in questa piccola Lourdes!

Il pullman, con circa quaranta pellegrini, è partito di buon mattino e già durante il viaggio abbiamo avuto modo di familiarizzare, animati dalla simpatia e l’affetto di Padre Giovanni, vero promotore e motore del COMIF, senza dimenticare il sostanziale aiuto degli altri componenti.
Arrivati a destinazione, su un verde colle, oasi di pace, abbiamo subito partecipato alla Santa Messa e, successivamente, una guida preposta ci ha
condotti in visita all’intero Santuario dandoci anche informazioni sulla vita di Madre Speranza. La piccola suora, ispirata direttamente dal Signore, ha cercato di realizzare la Sua volontà facendo costruire il Santuario e scavando un pozzo la cui acqua “sarebbe stata fonte di prodigi per tutti quelli che vi si fossero avvicinati con fede”. Tutto ciò a costo di enormi sacrifici, preghiere, penitenze e assalti del demonio.
A quella sorgente ci siamo dissetati prima di riprendere il cammino.

Non poteva mancare, nel mezzo della giornata, un succulento e genuino pranzo presso il vicino ristorante, perché si sa, i francescani sono semplici ma buongustai. Anche il ritorno é stato segnato da altri momenti belli con canti, scherzi, preghiere e visita al Tempio di Santa Maria della Consolazione, Todi.

Crediamo, però, che la cosa più preziosa sia stata quella di tornare a casa con un senso di leggerezza e speranza nel cuore, fiduciosi nelle promesse di Cristo, come testimoniato da Madre Speranza! Noi del COMIF ci stiamo impegnando per organizzare un nuovo pellegrinaggio che possa soddisfare le varie aspettative dei partecipanti.